Loading…

Corsi e piano formativo

Il quadro delle attività formative del corso di dottorato in Design prevede che i dottorandi acquisiscano, nei primi due anni di corso, un totale di 75 crediti:

–  da 40 a 45 tramite la frequenza di corsi e seminari
–  da 25 a 30 tramite lo svolgimento di altre attività formative (partecipazione alle attività di ricerca del proprio gruppo, svolgimento di attività didattiche ecc.).
Il terzo anno di corso è invece interamente dedicato alla stesura della tesi.
Lo schema seguente mostra il percorso che ogni dottorando deve seguire, relativamente alle attività formative per le quali è prevista l´assegnazione di crediti. Contemporaneamente, il dottorando è tenuto a dedicarsi allo svolgimento di attività di ricerca sotto la guida del proprio relatore e del Collegio dei Docenti.
Primo anno
Attività formativa Descrizione Crediti Note
Corsi offerti dalla Scuola di Dottorato Vai ai corsi 5
Corsi offerti dal Dottorato in Design Vai ai corsi 25
Corsi Specialistici Vai ai corsi 5 Deve essere approvata dal relatore
Altre attività Pubblicazione di un paper (in Inglese) 5
Attività di ricerca allineano del proprio gruppo di ricerca 5 Deve essere approvata dal relatore
Secondo anno
Attività formativa Descrizione Crediti Note
Corsi offerti dalla Scuola di Dottorato Vai ai corsi 5
Corsi offerti dal Dottorato in Design Vai ai corsi 5 Attività opzionale, che deve essere approvata dal relatore
Altre attività Tirocinio allestero presso una Università o un Centro Ricerche 10 Minimo 3 mesi
Pubblicazione di un paper (in Inglese) 5 Attività opzionale
Attività di docenza all’interno di un corso o di un laboratorio 5
Attività di ricerca allineano di un gruppo di ricerca 10 Deve essere approvata dal relatore
Terzo anno
Durante il terzo anno, il dottorando si dedicherà a tempo pieno alla finalizzazione della propria ricerca e alla stesura della tesi.
Presentazione del piano di studi
Nei mesi successivi all´immatricolazione, ogni dottorando deve presentare il proprio piano di studi.
Per farlo, è necessario utilizzare l’apposita procedura on-line disponibile nel portale dei servizi del Politecnico di Milano.
Periodicamente, i dottorandi avranno la possibilità di rivedere e aggiornare il proprio piano di studi in modo da adattarlo ad eventuali modifiche intervenute nell´offerta didattica o a specifiche necessità di approfondimento.
Tirocino all’estero
Per i dottorandi italiani con borsa di studio del Politecnico è obbligatorio lo svolgimento di un tirocinio all’estero della durata di almeno sei mesi (10 crediti) presso un’Università o un Ente di Ricerca e per un minimo di 3 mesi (5 crediti).
Per un elenco completo dei Centri di Ricerca che negli anni hanno ospitato i dottorandi in Design, clicca qui .
Lo svolgimento di attività di ricerca all’estero è fortemente consigliata anche per i candidati italiani senza borsa di studio.
Coloro che non potranno svolgere un tirocinio all’estero, dovranno sostituire i 10 crediti previsti per tale attività con altre attività formative (un corso specialistico aggiuntivo e una pubblicazione in inglese), previa approvazione del Collegio Docenti.